Loading...

La nuova alta beltà che 'n ciel terrei

La nuova alta beltà che ’n ciel terrei
unica, non c’al mondo iniquo e fello
(suo nome dal sinistro braccio tiello
il vulgo, cieco a non adorar lei),
 per voi sol nacque; e far non la saprei
con ferri in pietra, in carte col pennello;
ma ’l vivo suo bel viso esser può quello
nel qual vostro sperar fermar dovrei.
 E se, come dal sole ogni altra stella
è vinta, vince l’intelletto nostro,
per voi non di men pregio esser dovea.
 Dunche, a quetarvi, è suo beltà novella
da Dio formata all’alto desir vostro;
e quel solo, e non io, far lo potea

#ScrittoriItaliani (XVI Rime secolo)

Other works by Michelangelo Buonarroti ...



Top