Caricamento in corso...

Se 'l volto di ch’i’ parlo, di costei

—Se ’l volto di ch’i’ parlo, di costei,
no’ m’avessi negati gli occhi suoi,
Amor, di me qual poi
pruova faresti di più ardente foco,
s’a non veder me’ lei
co’ suo begli occhi tu m’ardi e non poco?
—La men parte del gioco
ha chi nulla ne perde,
se nel gioir vaneggia ogni desire:
nel sazio non ha loco
la speme e non rinverde
nel dolce che preschive ogni martire -.
Anzi di lei vo’ dire:
s’a quel c’aspiro suo gran copia cede,
l’alto desir non quieta tuo mercede.

#ScrittoriItaliani (XVI Rime secolo)

Altre opere di Michelangelo Buonarroti ...



Top