Caricamento in corso...

Ore, fermate il volo

Ore, fermate il volo
    Nel lucido orïente,
    Mentre se ’n vola il ciel rapidamente;
    E, carolando intorno
    A l’alba mattutina
    Ch’esce da la marina,
    L’umana vita ritardate e ’l giorno.
    E voi, Aure veloci,
    Portate i miei sospiri
    Là dove Laura spiri
    E riportate a me sue chiare voci,
    Sí che l’ascolti io solo,
    Sol voi presenti e ’l signor nostro Amore,
    Aure soavi ed Ore.

Parla con l’Aure e con l’Ore, pregando l’une che si fermino,
l’altre che portino i suoi lamenti a la sua donna.

(XVI Rime d’amore secolo)

Altre opere di Torquato Tasso ...



Top