Caricamento in corso...

Sotto duo belle ciglia

Sotto duo belle ciglia
le forze Amor ripiglia
nella stagion che sprezza l’arco e l’ale.
Gli occhi mie, ghiotti d’ogni maraviglia
c’a questa s’assomiglia,
di lor fan pruova a più d’un fero strale.
E parte pur m’assale,
appresso al dolce, un pensier aspro e forte
di vergogna e di morte;
né perde Amor per maggior tema o danni:
c’un’or non vince l’uso di molt’anni.

#ScrittoriItaliani (XVI Rime secolo)

Altre opere di Michelangelo Buonarroti ...



Top