Caricamento in corso...

Aprite gli occhi, o gente egra mortale

Aprite gli occhi, o gente egra mortale,
    In questa saggia e bella alma celeste,
    Che di sí pura umanità si veste
    A gli angelici spirti in vista eguale.
Vedete come a Dio s’inalza e l’ale
    Spiega verso le stelle ardite e preste;
    Come il sentier vi segna e fuor di queste
    Valli di pianto al ciel s’inalza e sale.
Udite il canto suo ch’altro pur suona
    Che voce di sirena e ’l mortal sonno
    Sgombra de l’alme pigre e i pensier bassi.
Udite come d’alto a voi ragiona:
    Seguite me, ch’errar meco non ponno,
    Peregrini del mondo, i vostri passi.

Invita ciascuno a contemplare la bellezza e l’armonia
de la sua donna.

#ScrittoriItaliani

Altre opere di Torquato Tasso ...



Top